Una notte di ribollenti schiume di pensieri.

Tutto quello che sto facendo ha un senso? Se tutto fosse un sogno prefrisco allora pensare che il momento del sogno è realtà. Vorrei dormire ora, gironi, mesi, anni, così almeno finalmente i miei sogni si realizzerebbero. Piuttosto che vagare in un contnuo limbo doi speranze. Vivi solo perchè speri che domani la tua proiezione intriori si realizzi, ma pooi … Continua a leggere

Vedo nel buio

Le mie mani corrono lungo un pezzo di creta. Per chiunque è fango, per me è, invece, VITA. Le mie dita scivolano lungo i pendii viscidi e bagnati, la mia mente proietta e definisce lo spazio, il mio occhio mentale proietta la mia percezione in quella massa amorfa. Lo so, una statua di creta è una statua di creta. Per … Continua a leggere

Una notte di allarme.

È notte una macchina si ferma su uno spazio. All’interno ci sono due giovani. Lui gira la chiave dell’accensione ed apre la cappotta. Lei alza lo sguardo e chiede Bello vero? Si, anche se io non ci capisco molto con le stelle. So che unisci le singole stelle puoi ricavare una figura. Ma per quanto ci provi non ci riesco. … Continua a leggere

Un tramonto da ricordare

Chiusa tra quattro pareti. Penso. Cosa? Al perché mi ritrovo confinata qui. Forse perché ho lasciato volare il mio Cuore. Forse perché io sono una donna che vive fuori dal suo tempo. Forse perché non sono degna di vivere i miei sogni. Come ogni persona che vuole, che osa vivere ed inseguire i propri sogni. Confido a te mare, unico … Continua a leggere

Battaglia fino all’ultima goccia.

Mi sono svegliata, con un ronzio negli orecchi, con la testa vuota e gli occhi, che tardano ad alzare le persiane. Sveglia! Sveglia, mi grido, la giornata deve iniziare. Si,Siiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii iiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii. Striscio in bagno, mentre rantolo due o tre sbadigli, ecco avrei bisogno di una massagiatrice, che desse la sveglia ad ogni muscolo del mio corpo. Mentre penso ciò, una … Continua a leggere

To be continued

Un giorno ingurgitai un programma di elaborazione di foto, iniziai a trasporla in mille modi, ne palpai la superfice attraverso ogni mio, minuscolo ed impercettibile, pixel. Mi resi conto che il mondo non è vero, non è a colori, ma puntiforme. Avevo raggiounto un discreto livello di competività, ma proprio, in quel momento, mi resi conto che non bastava per … Continua a leggere

Il cervello di matrix

Sono nato nell’era del MS-DOS, ero un compatto elaboratore, con fatica avevo appreso i codici sitattici e le espressioni linguistiche necessarie per elaborare, scrivere e comporre. Esercizi infiniti avevo eseguito nella mia, virtuale, scheda madre, fino a diventare veloce, amavo definirmi flash gordon nell’esecuzione dei comandi. Tutto dipendeva da una sapiente alchimia frutto di concentrazione e memoria, guarnita da una … Continua a leggere

Ad una persona che mi manca da morire

Grazie per avermi raccolto,come un fiore ed aver posato il tuo sguardo sulla mia Vita.Grazie per esserti posta al mio fiancoe per aver deciso di sognare un alchimia chioamata Amore.Grazie per la forza che mi infondi, quando la Vita mi presenta lungo tunnel estesi e bui.Grazie per voler diventare una mia ala,grazie per il tuo,desiderio di condividere con me per … Continua a leggere

Pensieri

Le mie mani corrono, scivolano lungo il sassuoso percorso della tastiera, avolte mi inceppo, altre mi soffermo a collocarmi nello spazio per non sbagliare.Sento le mie dita sulla tastiera, mentre l’eco delle mie parole ritronano l’eco nelle mie orecchie.Mi sento libero dinanzi a questa postazione, come un falco pellegrino, spicco il salto nel vuoto per poi piombare sulla preda, un … Continua a leggere